Trenta anni di viaggi con i biglietti FS

Tutti noi abbiamo conservato almeno una volta un biglietto di viaggio che ci ricorda un momento piacevole. Il biglietto ferroviario è uno dei più frequenti nelle nostre “collezioni” anche perchè spesso nel passato la grafica elaborata li rendeva particolarmente artistici e variopinti. La simbologia era quella classica: le ruote alate, le saette che ricordavano l’avvento del treno elettrico e le immancabili sagome delle locomotive, talvolta impresse in filigrana..

Personalmente non ho vissuto gli anni d’oro delle ferrovie per ragioni d’età, ma da bambino notavo la varietà nella grafica dei biglietti di viaggio, soprattutto di quelli a fasce chilometriche introdotti dalle Ferrovie dello Stato a partire dal 1993. Alcune stazioni inoltre non avevano grandi volumi di vendite, per cui era relativamente facile acquistare vecchi biglietti rimasti invenduti e con il prezzo corretto a penna.

Fino al giugno del 2000, prima della riforma delle FS (la cosiddetta divisionalizzazione che ha portato alla separazione societaria tra impresa ferroviaria e gestore dell’infrastruttura) tutte le stazioni presenziate da capostazione o altri agenti ferroviari offrivano il servizio di biglietteria emettendo biglietti manuali o prestampati, questa particolarità è sopravvissuta fino al 2011 solo nelle stazioni gestite in Dirigenza Unica (vedi qui https://viaggiandoavapore.wordpress.com/2014/09/22/in-viaggio-alla-scoperta-della-spinazzola-barletta/).

biglietto202p(n)

Uno degli ultimi biglietti emessi dalla stazione di Potenza Superiore nel 2000, acquistato quando ero ancora un marmocchio e potevo usufruire accompagnato da papà della famosa tariffa ragazzi! Tutte le stazioni FS avevano in dotazione il biglietto manuale Mod. Ci 202/P utilizzato nelle piccole biglietterie sprovviste di terminali insieme ai mod. Ci 204 (biglietti specifici per l’emissione in treno). Il mod.Ci 2020/P esiste ancora oggi ma è usato raramente solo in caso di guasto ai sistemi informatici o per l’emissione di biglietti particolari (es. recentemente serviva a emettere gli abbonamenti annuali bici al seguito).

Nel 1996 esordiscono i biglietti stampati al computer con l’inaugurazione su scala nazionale del sistema SIPAX ideato da IBM e dalle Ferrovie dello Stato: esso si componeva di un terminale collegato in remoto e dotato in locale di stampanti ATB per l’emissione di tagliandi in formato internazionale IATA. Il SIPAX ha sostituito nelle stazioni medio/grandi le emettitrici per biglietti MAEL installate dal 1980 e molto simili a quelle utilizzate dalle ricevitorie del Superenalotto. Il layout dei biglietti SIPAX prevedeva uno sfondo con orditura colore aranci; inventato a fine anni ’50 tale schema divenne per decenni lo standard per le emissioni internazionali.

Nel 1998 appare infine il biglietto unificato “a triangolini”, adottato in sede comune nel 1996 dalla CIT (Comité international des transports ferroviaires, con sede a Berna): è utilizzato da tutte le reti ferroviarie europee ed è l’unico modello riconosciuto (compilato a mano o al computer) per i viaggi internazionali a prezzo globale o a Tariffa Comune Viaggiatori; diversamente vi sono delle eccezioni per la bigliettazione interna dove non sempre è obbligatorio adottare il modello unificato.

biglietto109(n)

Biglietto SIPAX mod. CIT “a triangolini” del 1999, all’epoca esisteva un collegamento diretto tra Potenza e Milano con vetture agganciate e ricevute dal treno Espresso 924/929, soppresso poi nel 2001.

biglietto114(n)

Versione “a triangolini” Mod. Ci 82 per agenzie di viaggio dotate di stampanti ad aghi. In questo caso si tratta di un “cambio servizio” emesso per viaggiare con un treno Intercity essendo già in possesso di biglietto ordinario per treni Espressi/Regionali, anno 2002.

Dal 2004 è entrato in vigore per le reti europee un nuovo layout detto RCT2 che ha uniformato lo schema dei biglietti per i viaggi internazionali, lo stesso schema è stato introdotto nel 2005 dalle FS anche per i biglietti e per le prenotazioni dei treni nazionali ed è tuttora vigente.

Il sistema tariffario in vigore fino al 16 gennaio 2000 era costituito principalmente da due tariffe: una tariffa calcolava su base chilometrica il costo per la relazione di viaggio (tariffa 1 nazionale: es. un viaggio Aosta – Pescara di 793 Km via Milano Centrale costava 60.000 lire nel 1998), una seconda tariffa tassava il “supplemento rapido” per l’utilizzo dei treni Intercity o Eurostar (tariffa 1bis: es. da Milano a Pescara in Intercity, 569 Km, il supplemento costava 18.500 lire nel 1998).

lt3_000

L’orario ufficiale FS 1998 nella versione DOS realizzata per gli uffici informazioni e per il pubblico.

biglietto16(n)

Un supplemento rapido del 1990. Mod. Ci 202 me.

biglietto3ter(n)

Il celebre “Tagliando da ritirare in treno”, a completamento del biglietto rimanente al bigliettario e alla terza copia consegnata al viaggiatore, serviva in passato a garanzia di eventuali manomissioni tra l’importo riscosso dall’operatore e quello realmente riportato sul biglietto di viaggio (specialmente quando la compilazione avveniva a mano). Fino al 2007 era emesso generalmente dalle Agenzie di Viaggio.

Il biglietto a prezzo globale, già visto in precedenza, è stato introdotto nel 2000 per i treni Eurostar e dal giugno 2009 per i treni Intercity ed Espressi introducendo la riservazione obbligatoria del posto: esso include in un solo tagliando il titolo di viaggio più la prenotazione del posto valida per il treno prescelto. La tariffa non sempre è legata al chilometraggio: per i treni a mercato (non sussidiati dallo Stato, es. treno Frecciabianca) il prezzo è variabile in virtù della qualità delle sistemazioni, dei servizi richiesti e dei giorni di calendario in cui è prevista maggiore/minore affluenza. Per un ulteriore approfondimento è disponibile un estratto dell’Ordine di Servizio che ha modificato la tariffazione FS ods sist tariffario 2000

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...